Attualità Esperienze

Acqua informata: alchimia e lavoro su di Sé

avatar
Scritto da Irene Pagnini

Prato, presso Spazio Indaco il giorno 16 ottobre si parla di “Acqua informata, Alchimia e lavoro su di Sé”

A CURA DI ALESSANDRO BOCHI E LORENZO TEMPESTI

I grandi Alchimisti del passato hanno sempre identificato il nostro corpo come il “tempio” dell’Anima.

Attraverso il lavoro su di se è possibile trasformare all’interno il piombo (le ferite emotive, i traumi, la nostra ombra) in oro (la casa dell’anima, la realizzazione). Questo è un processo assai lungo e difficile, in passato richiedeva uno sforzo sovrumano. Oggi ci troviamo a raccogliere, come umanità, i frutti di chi ci ha spianato la strada venendo prima di noi. L’età dell’oro è alle porte e nuovi aiuti giungono in questa epoca. Uno di questi è sicuramente il lavoro con l’acqua informata che non sostituisce la normale auto-osservazione delle ferite e quant’altro, ma anzi la sostiene e ne alleggerisce il peso, in sostanza pulisce la macchina biologica rendendola performante al massimo per il lavoro da svolgere.

Per spiegare come possiamo ottenere questo risultato, dobbiamo ringraziare Planck e Einstein che, con la scoperta del quanto, portarono alla nascita della fisica quantistica o meccanica. Che cos’è il quanto ? È la particella elementare, il valore più piccolo possibile in fisica, indivisibile…… Il moto oscillatorio dei quanti che compongono ogni cosa, crea una radiazione, una frequenza che noi possiamo catturare e grazie alla memoria dell acqua immagazzinare!

Per maggiori info segui l’evento FACEBOOK  bit.ly/2OPB5QW

Prato, Spazio Indaco: Acqua informata, Alchimia e lavoro su di Sé

Prato, Spazio Indaco: Acqua informata, Alchimia e lavoro su di Sé

Sending
User Review
0 (0 votes)

Scrivi un commento