Benessere

I suoni del Gong: l’esperienza sensoriale del massaggio sonoro armonico

I suoni del Gong esperienza sensoriale del massaggio sonoro armonico
avatar
Scritto da Giulia Gianfilippo

Ogni ultimo sabato del mese di aprile, in più di 60 nazioni, ricorre la giornata mondiale del TaiChi e del Qi Gong. Si tratta di un evento annuale, in vigore dal 1999, che ha lo scopo di diffondere la conoscenza di pratiche e di esercizi collegati alla medicina tradizionale cinese e alle arti marziali. A questo proposito Chiara De Nardis, che già ci ha parlato della musicoterapia in precedenza, ci parla dei benefici di una di queste esperienze sensoriali, quella del massaggio sonoro armonico con i suoni del Gong.

I suoni del Gong esperienza sensoriale del massaggio sonoro armonico (5)

“Il massaggio sonoro armonico con i suoni del Gong è un metodo di rilassamento molto efficace. E’ un’ottima terapia antistress contro la stanchezza, la depressione, le tensioni nervose e traumi. Agisce sui ricordi e sulle memorie cellulari influenzando direttamente l’umore, le onde celebrali, il sistema nervoso e la chimica del corpo.

E’ un mezzo di trasformazione per ritrovare l’armonia.

Si utilizza nella musicoterapia, nella meditazione, nella pratica dello yoga, per percorsi di benessere ai fini terapeutici.

I suoni del Gong l'esperienza sensoriale del massaggio sonoro armonico

Ogni sessione, di Gong” o “Massaggio Armonico Vibrazionale”, prevede la presenza di un Musicoterapeuta Gong Master, o Insegnante Yoga che suona lo strumento, il Gong, o altri strumenti risuonanti come le campane di cristallo o Tibetane. La sessione dura circa un’ora e porta i partecipanti ad uno stato di abbandono e di rilassamento totale. I partecipanti stanno distesi a terra, in meditazione con gli occhi chiusi, per tutta la durata dell’ascolto.

Alla fine della sessione, ognuno avrà un’esperienza da raccontare, un’esperienza ogni volta diversa, perché ognuno vive diverse sensazioni ed emozioni legati al proprio vissuto. E’ il Gong che parla, le vibrazioni del Gong lavorano in profondità su tutti i livelli fisico, emotivo, mentale e spirituale e della nostra coscienza, dobbiamo solo lasciare andare.

E’ stato provato scientificamente dagli studi di fisica acustica, e secondo il principio della fisica quantistica, che le onde-vibrazioni della stessa natura ma con frequenza leggermente diversa attraverso la propagazione nell’aria, e per simpatia, interferiscono tra di loro e si sovrappongono (Fenomeno dei battimenti).

Il Gong è uno strumento molto antico, si parla forse del suo utilizzo fin dall’età del bronzo (tra il 3000- 2000 a.c). Fu utilizzato dai Greci, dai Romani e diffuso poi in tutta l’Asia e India fino al Tibet e Birmania.

L’utilizzo della Gong Terapia è molto potente. Viene utilizzata nei percorsi di benessere perché agisce in profondità, porta equilibrio agli organi interni e produce effetti di guarigione, oltre che effetti di introspezione, di trasformazione ed una meditazione profonda.”

Di seguito il mio approfondimento video

A presto, Giulia

I suoni del Gong esperienza sensoriale del massaggio sonoro armonico (5)

Se vi siete persi i miei articoli sulla musicoterapia e il benessere

La Musicoterapia secondo Chiara De Nardis 

Yoga della Risata. Lo Yoga secondo Myriam

Sending
User Review
0 (0 votes)

Scrivi un commento