Attualità

Claudiu Stanasel: orgoglio romeno nella politica italiana

avatar
Scritto da Alice Lavoratti

L’Italia è terra di molti, non solo degli italiani. Una ricerca svolta nel 2018 mostra che circa l’8,5 % dei residenti in Italia è rappresentato dai cittadini stranieri, provenienti principalmente dalle altre città europee. La percentuale è in aumento e la comunità straniera più grande attualmente residente nel nostro paese è quella rumena, seguita da quella albanese e subito dopo da quella marocchina (dati presenti nel sito Cittadini stranieri in Italia).

CHI RAPPRESENTA GLI STRANIERI IN ITALIA?

E chi rappresenta questi cittadini nel nostro paese? Soffermandoci sulla Romania, a Prato vive il più giovane rumeno nella storia d’Italia ad essere consigliere comunale e a ricoprire la carica di vice presidente del consiglio comunale. Sto parlando di Claudiu Stanasel. 

Claudiu, un giovane rumeno di 25 anni, abita in Italia – nella città di Prato, appunto – dall’età di 6 anni. Nato a Craiova, attualmente Claudiu è ancora cittadino rumeno ed è tra i primi 10 nella classifica dei TOP 100 RUMENI nel mondo stillata nel 2019.

Claudiu si è distinto in politica per il suo servizio pubblico e legale ed ha ottenuto inaspettatamente questo ambito riconoscimento:

“E’ un onore che il tuo paese riconosca i tuoi meriti per ciò che hai fatto all’estero. Ma dico anche “GRAZIE” all’Italia ogni giorno: sopratutto alla mia città, Prato, che è la terza città del Centro Italia e di cui sono fiero di essere membro del consiglio comunale.”

La passione di Stanasel per la politica inizia al liceo, quando si candida come rappresentante d’istituto ed inizia il suo percorso nella gestione del nucleo studentesco. Una passione che ha poi portato avanti avvicinandosi a Forza Italia, candidandosi a soli 18 anni nella lista del partito per la città di Prato. Successivamente passa alla Lega costituendo il movimento giovanile del partito su Prato che attualmente ha 50 membri attivi.

STANASEL: IMPRENDITORE E POLITICO

Claudiu è anche un imprenditore; ha una sua azienda nell’ambito della logistica e del facchinaggio, ma trova sempre il tempo per dedicarsi alla sua passione più grande: nelle ultime elezioni amministrative si candida con la Lega e ottiene un buon successo di pubblico, risultando essere il secondo più votato negli eletti del Centro Destra e diventando il vice presidente del consiglio comunale. Con questa carica diventa anche il più giovane cittadino rumeno eletto fuori dal Paese di origine in una città di 200 mila abitanti, nonchè uno dei pochi cittadini rumeni eletti nelle liste della Lega in Italia.

“Sono e sarò sempre dalla parte dei giovani imprenditori, che come me, decidono di investire in questa magnifica città, Prato. Sono fiero di poter portare un valore aggiunto sia nell’ambito dell’imprenditoria, sia in quello della politica.”  

Le parole di Stanasel dichiarano il suo amore per la città in cui vive e il suo impegno ricorda che non si è mai allontanato troppo dal suo paese di origine, che ama come quello in cui vive.

La sua esperienza è la dimostrazione di come ci possa essere coesione tra paesi diversi e di come in Italia ci sia integrazione tra persone con lingue e culture diverse, nonostante troppo spesso si riesca a vedere solo la parte caotica della questione “Stranieri in Italia”.

“L’integrazione deve essere uno scambio reciproco di esperienza umana sul piano psicologico, deve essere uno scambio culturale dal quale emerga una prospettiva più ampia e matura e deve essere un inserimento dell’immigrato nella nuova struttura sociale come una parte vitale e funzionale che arricchisce l’insieme.”

(Alberoni e Baglioni, 1965, 26).

Claudiu Stanasel insieme al Presidente della Romania Klaus Iohannis
Sending
User Review
5 (1 vote)

Scrivi un commento