L'Editoriale

Il Biglietto della Gratitudine: un aiuto a chi è in difficoltà

il biglietto della gratitudine
avatar
Scritto da Alice Lavoratti

Il Biglietto della Gratitudine è un aiuto concreto per chi è in difficoltà. Riporto qui di seguito l’intervista a Manuel Vescovi, ideatore e promotore dell’iniziativa www.ilbigliettodellagratitudine.com

Parliamo di cose positive…

Essere positivi significa credere in se stessi, nel prossimo ed essere preparati, sia al peggio che può aspettarci, sia al meglio che può ancora venire e che dipende da noi, dal nostro atteggiamento. La parola che meglio di tutte descrive le persone positive in momenti come quello che stiamo affrontando oggi, in Italia e nel mondo, è “Gratitudine”. Essere grati di ciò che si ha, e condividerlo con gli altri, è il miglior modo per sentirsi meglio nei momenti difficili!

A seguito delle problematiche che il Covid-19 sta portando all’economia del nostro paese, in particolare a molte famiglie italiane, è nata un’idea speciale per aiutare chi ha più bisogno che si chiama “IL BIGLIETTO DELLA GRATITUDINE”.

Il Biglietto della Gratitudine è un’iniziativa ideata da Manuel Vescovi, padovano di nascita ma toscano d’adozione, che dopo un periodo della sua carriera nel corpo della Polizia ha deciso di dedicarsi all’imprenditoria.

“Voglio dare una mano alle persone in difficoltà in questo momento – dice Vescovi. Ho pensato in particolare a chi ha necessità di fare la spesa ma non ha le disponibilità economiche per farla come si deve. Ho cercato un modo che permetta a me, e alle persone che lo desiderano, di contribuire in questo senso senza però dover essere io a gestire le donazioni. Il BIGLIETTO DELLE GRATITUDINE è un modo semplice con cui ognuno di noi può aiutare qualcun’altro che ne ha reale bisogno; esso si acquista nei punti vendita che hanno aderito all’iniziativa.”

Come funziona?

“La spesa minima di questo biglietto è di 5 euro – continua Vescovi. Quando andate a fare la spesa presso il vostro alimentari di fiducia o comprate beni di prima necessità nelle botteghe a KM zero, potete acquistare uno o più di questi biglietti inserendolo nella vostra spesa. Successivamente potete regalarlo a chi volete, a chi ne ha davvero bisogno; queste persone potranno usare il biglietto da voi donato per fare la spesa.”

il biglietto della gratitudine

Un modo per aiutare quante più persone possibile a superare la crisi in corso ma anche un bel modo per rendere partecipi tutti i negozianti, anche e soprattutto quelli piccoli, verso un ritorno alle origini, che si spera stimoli positivamente la rinascita economica del paese.

“Non ci sono limiti rispetto alle persone che si possono aiutare o alle attività che possono aderire all’iniziativa – dice l’imprenditore toscano. La cosa importante è condividere ciò che si ha, come si può, con chi al momento non ha a disposizione i mezzi per farlo.”

Sul sito web realizzato appositamente per questa iniziativa, potete trovare tutti i negozi convenzionati e, se siete dei commercianti di beni di prima necessità e avete voglia di aderire, tutti i contatti per entrare a far parte dello “staff della GRATITUDINE”.

Tra i partners di questa bella iniziativa c’è anche UAU MAGAZINE: “Come UAU MAGAZINE siamo lieti di essere media partner di questo progetto – racconta Irene Pagnini, direttore generale della rivista e titolare di MIA’S COMMUNICATION. Abbiamo subito sposato l’idea di Vescovi perché è in linea perfetta con gli intenti del nostro Magazine. La nostra mission attuale è legata al concetto di positività, che significa in primis essere concreti e operativi per il prossimo. Questo è secondo noi il concetto di Gratitudine, quindi ben venga l’iniziativa Il Biglietto della Gratitudine”

Sending
User Review
0 (0 votes)

Aggiungi commento

Scrivi un commento