Rubrica | Uau Talent

“La Fotografia come una Donna. Mi ha rapito” Intervista a Simone Chiti

la fotografia come una donna
avatar
Scritto da Filippo Basetti

“La Fotografia come una Donna. Mi ha rapito” Intervista a Simone Chiti | Filippo Basetti: UAU TALENT 

Ho conosciuto Simone tramite il suo profilo Instagram qualche anno fa e subito mi ha piacevolmente interessato. Ho trovato i suoi scatti ben realizzati e sopratutto freschi e sinceri, non artefatti come altri giovani fotografi che seguo. Si distingue anche come persona ed è come le sue fotografie. Definisce la Fotografia come una Donna, che lo ha rapito.

Chi è Simone Chiti?

Un figlio, un fratello, un nipote, un uomo, un fotografo. Mai fermo, mai grigio, mai perfetto. Amo l’Arte in tutte le sue sfumature. E per Arte intendo quel rifugio di esistenza straordinaria, parallela a quella quotidiana. In tutto quello che produco , c’è la ricerca costante della mia personale espressione artistica , della mia unicità creativa ; unicità che tutti possiedono ma che in pochi cercano. Sono disordinato nella vita, ordinato nel lavoro. Sui miei set vi è una maniacale attenzione ai particolari. Ho sempre la risposta pronta ma spesso faccio domande sbagliate. Sono Ateo. Io “sono” quello che produco.

Da quanto lavori nel mondo della fotografia? Cosa ti ha spinto a fare il fotografo?

Ho scattato la mia prima fotografia nel 2014. La mia passione è diventata un lavoro solo due anni fa. Mi sono diplomato come Grafico, ho studiato scenografia, ho fatto teatro. Solo dopo queste esperienze ho deciso di voler conoscere altro. Ho sentito l’esigenza di esprimermi con altri mezzi. La Fotografia mi ha rapito. Proprio come può fare una donna. La Fotografia come una donna. All’improvviso. Come una farfalla che ti si posa per un attimo sulla testa e ti rende tanto più ridicolo quanto maggiore è la sua bellezza.

la fotografia come una donna

A chi ti ispiri o quali sono i fotografi che ti piacciono in particolar modo?

Piango guardando le fotografie di Francesca Woodman, stimo il lavoro lungo una vita di Diane Arbus e mi incanto quando contemplo gli scatti del mio fotografo preferito: Gregory Crewdson. Forse è per l’amore verso le sue fotografie che faccio così tanta attenzione ai dettagli. Le influenze sono alla base del progresso personale.

Simone Chiti: "la Fotografia mi ha rapito. Proprio come può fare una donna"

Usi solo la fotografia per esprimerti? Prediligi qualche tecnica particolare?

Scrivo molto. Forse scrivo più di quanto scatto. Sono due cose che mi fanno sentire libero. Mi riconosco in tutti i miei scatti ma non mi affeziono a nessuno di essi.

La Fotografia come una donna

Quali sono i progetti fotografici o le opere in cui più ti riconosci e perché?

I miei progetti futuri appartengono al futuro. Nel presente miro solamente a fare il mio lavoro, sempre meglio. Crescendo, migliorandomi, divertendomi.

Domanda UAU: Qual è il tuo film preferito, il tuo piatto preferito e la tua canzone preferita?

Il mio film preferito è il film che agli altri non piace. Il mio piatto preferito non saprei ma sicuramente non è qualcosa di sano. La mia canzone preferita è “Redemption Song”.

Sending
User Review
4.67 (3 votes)

Scrivi un commento